Ultimi articoli

22/02/14

Dopo la riforma del condominio, nuove modifiche

Con il DL 145/2013, convertito in legge in questi giorni, vediamo quali sono le modifiche apportate alla recente normativa condominiale:
  • rinvio ad un regolamento Ministeriale per l'individuazione dei requisiti per esercitare l'attivita' di formazione degli amministratori di condominio
  • condizioni di sicurezza dell'immobile per registro di anagrafe di condominio limitata alle sole parti comuni
  • eliminazione dell'obbligo di costituire un fondo speciale di importo pari all'ammontare deiu lavori per le opere di manutenzione straordinaria
  • irrogazione di sanzioni per infrazioni al regolamento condominiale con la maggioranza degli intervenuti e almeno la meta' del valore dell'edificio
In sede di conversione e' stata abbandonata la  modifica sulla maggioranza necessaria per interventi di risparmio energetico, che quindi rimane inalterata rispetto a quanto previsto dalla piu' ampia riforma in materia condominiale.
A nostro avviso tali modifiche, o quantomeno alcune, sono apprezzabili. Quindi ben vengano altre rettifiche all'attuale normativa che possano migliorare il rapporto tra amministratore e condomini e che possano consentire una migliore gestione del condominio in tutti i suoi aspetti.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails